Pensiero numero quarantaquattro

fabrizio.mardegan_parlare_troppo
Bocciata dalla Consulta la trascrizione dei matrimoni all’estero

Si potrebbe parlare di tante cose, ma si è deciso di fare della polemica su chi ha detto che la Consulta non può dare ragione ai sindaci per dare ragione al Ministro dell’Interno.
L’accento è proprio sul parlare, perché ci vorrebbero più situazioni di informazione come quella dell’intervista di oggi (Intervista a due famiglie omosessuali) che magari spingerebbero il Ministro dell’Interno a stare meno dietro alle gerarchie vaticane e più dietro la “Cosa pubblica”. Un cambio di attenzione simile si viene a motivare per il semplice fatto di essere, pur di destra, un ministro della Repubblica. Che deve fare il suo mestiere di amministratore, il quale comporta anche evitare di bloccare situazioni per cui i cittadini cercano delle semplici procedure burocratiche, quando non sta vergato da nessuna parte che quelle pratiche siano illegali.
Detto più semplicemente: un matrimonio comunitario è un matrimonio comunitario. E il ministro Alfano avrebbe dimostrato molta più lungimiranza nel capire un cambiamento piuttosto di ostacolarlo. Adesso c’è il portone di difesa della Consulta. Ma domani, alle sassate della gente comune che reclama un diritto, cosa si frapporrà a difesa?