Pensiero numero centoquattro

Intervista a Umberto Eco

Come sempre accade, le librerie vengono prese d’assalto quando muore uno scrittore.
In questo caso la cosa potrebbe non succedere, visto che lo scrittore in questione era uno dei più famosi e diffusi.
Ma anche fosse, è sbagliato farlo?
Cioè: una libreria presa d’assalto per un autore morto vale la capacità di lettura di un singolo paese?
Io non credo che faccia alzare la media in generale.
Ma almeno qualcuno diverso tra gli abituee saprà qualcosa di nuovo su chi non c’è più…